• Herbst Nuove visioni sul confine linguistico... ...
  • Die Haderburg Tutta la gioia di vivere del Medioevo... ...
  • Winter Il Castello di Salorno rinasce a nuova vita: con proposte ...
  • Abend Prendo la nuova strada. ...

Ossequi a voi! E benvenuti al Castello di Salorno

L’Haderburg, il Castello di Salorno, Vi porge il suo più cordiale benvenuto! In un ambiente in cui assaporare e rivivere l’atmosfera medioevale. Con una visita del complesso, in riverente rispetto per le meravigliose creazioni della Natura e dell’Uomo.

Con uno sguardo dal punto panoramico del castello sulla distesa della Bassa Atesina e le sue vene pulsanti: l’Adige, la strada, la ferrovia, i sentieri. Con una veduta che invita a riflettere su tutto quel che Uomo e Natura possono creare. Per fermarsi un istante a pensare e dire “grazie”.

Con la locanda del castello, nell’ampio cortile interno, che invita a rifocillarsi e degustare pietanze e bevande dei tempi passati e a servirsi, alla maniera dei cavalieri, attingendo ai banconi trionfanti di libagioni.

Perché il Medioevo è anche gioia di vivere.

Programma estate 2017

programm-haderburg-2017


Atmosfere medievali al Castello di Salorno su Peer.tv

Und hier das Video von der Folge “Roman Perfler & Haderburg”. Was haltet ihr von Romans Philosophie?

Posted by 2m2 on Thursday, May 15, 2014

HADERBURG – CASTELLO DI SALORNO:

“Nuove visioni sul confine linguistico”

Il Castello di Salorno torno a vivere: con proposte culinarie, artistiche e meditative. Con un’offerta gastronomica incentrata sulle pietanze della cucina storica medioevale e sui prodotti della regione, ma aperta anche all’organizzazione di eventi a tema; con un programma di eventi artistici che spaziano dalle esibizioni musicali alle letture, dalle mostre alle presentazioni di creazioni dell’artigianato artistico; e infine con un’iniziativa spirituale volta a deliziare i visitatori e ad animarli alla partecipazione.

Il castello di Salorno dall’alto

Vi aspettiamo.

L’oste del castello

Roman Perfler e il suo seguito

Famiglia del Barone Emesto Rubin de Cervin Albrizzi

Comments are closed.